You are here

Tecnologie

# Tecnologie indicizzate: 36

Titolo tecnologia:

SITODIET

# Scheda: 
4

SITODIET (SD) è un database/motore di ricerca utile sia per l’utente professionista che per l’utente generico che possono usarlo come strumento immediato per avere risposte in termini di integratori e di linee guida alimentari alle esigenze nutrizionali del proprio cliente o proprie. La semplicità di interfaccia rende SD, usato su varie piattaforme (app smartphone, tablet), di ampia diffusione a costi di distribuzione irrisori e con possibilità di aggiornamento scientifico continuo, (nutrizionista on-line).

# Scheda: 
1

L’approccio Metagenomico consente un accesso senza precedenti alla composizione e alle funzioni delle comunità microbiche residenti in qualunque nicchia ambientale.

Le tecnologie Next Generation Sequencing (NGS) costituiscono un supporto essenziale per la produzione rapida di milioni di sequenze metagenomiche analizzabili solo grazie a strumenti bioinformatici sempre più potenti e sofisticati.

# Scheda: 
10

Test in vitro su cellule di sangue periferico o su cellule di espettorato indotto provenienti da pazienti con affezioni respiratorie per saggiare l’attività di specifici farmaci di interesse pneumologico (steroidi, broncodilatatori, fluidificanti, inibitori selettivi di fosfodiesterasi etc) su target molecolari tipici del contesto patologico di riferimento.

# Scheda: 
12

Questa tecnologia valuta la collassabilità delle vie aeree superiori (VAS).

Se durante una respirazione, in fase espiratoria, si provoca una diminuzione della pressione alla bocca, le VAS saranno sottoposte ad una forza che tenderà a ridurne il calibro; questa riduzione dipenderà dal grado di collassabilità. La valutazione della collassabilità è ottenuta analizzando il flusso aereo durante l’indotta riduzione della pressione alla bocca.

Titolo tecnologia:

Airborne Life Finder

# Scheda: 
13

La tecnologia si configura come un servizio che coinvolge una combinazione di misure in aria e al suolo associate ad un'appropriata modellistica fisico-matematica per rintracciare sorgenti al suolo di bioaerosols.

Le tecnologie coinvolte sono molteplici con due principali punti di forza: uno specifico campionatore di bioaerosols per piattaforme aeree leggere e lo sviluppo di una precisa catena modellistica.

# Scheda: 
16

La malattia da accumulo di glicogeno di tipo II o Pompe disease (PD) è una malattia genetica rara dovuta a mutazioni nel gene dell'alpha-glucosidasi lisosomiale acida (GAA) che produce gravi cardiomiopatie e scompensi motori.

L'unica cura approvata è la terapia enzimatica sostitutiva con l'enzima umano ricombinante che aumenta la sopravvivenza dei pazienti, ma mostra efficacia limitata.

# Scheda: 
22

Il test si basa su un sistema antigene-anticorpo in grado di individuare mediante immunofluorescenza la co-localizzazione delle proteine p53 e gamma tubulina nel centrosoma cellulare.

I soggetti eterozigoti mostrano la delocalizzazione di p53 dal centrosoma (p53 centrosomal delocalization: p53cd) nel 50% dei linfociti, mentre gli omozigoti la presentano nel 100%.

# Scheda: 
26

Durante la biosintesi industriale dell’antibiotico eritromicina A (ErA), per fermentazione di S. erythraeus, sono accumulati metaboliti analoghi ma inattivi di ErA (eritromicina B, ErB, ed eritromicina C, ErC), complicando i processi di purificazione ed aumentando i costi di produzione. Uno degli enzimi coinvolto in questa biosintesi è il citocromo P450 EryK, specifico verso il suo substrato naturale eritromicina D (ErD) ma non sul metabolita secondario ErB.

# Scheda: 
31

Il gruppo di ricerca CNR-IC in collaborazione con Biosensor Srl sviluppa metodi analitici innovativi ed efficienti per il controllo di parametri di qualità e di sicurezza della produzione agroalimentare.

Abbiamo realizzato biosensori e piattaforme biosensoristiche per l'analisi di componenti e contaminanti agroalimentari e/o ambientali.