You are here

Tecnologie

# Tecnologie indicizzate: 19
# Scheda: 
1

L’approccio Metagenomico consente un accesso senza precedenti alla composizione e alle funzioni delle comunità microbiche residenti in qualunque nicchia ambientale.

Le tecnologie Next Generation Sequencing (NGS) costituiscono un supporto essenziale per la produzione rapida di milioni di sequenze metagenomiche analizzabili solo grazie a strumenti bioinformatici sempre più potenti e sofisticati.

# Scheda: 
22

Il test si basa su un sistema antigene-anticorpo in grado di individuare mediante immunofluorescenza la co-localizzazione delle proteine p53 e gamma tubulina nel centrosoma cellulare.

I soggetti eterozigoti mostrano la delocalizzazione di p53 dal centrosoma (p53 centrosomal delocalization: p53cd) nel 50% dei linfociti, mentre gli omozigoti la presentano nel 100%.

# Scheda: 
31

Il gruppo di ricerca CNR-IC in collaborazione con Biosensor Srl sviluppa metodi analitici innovativi ed efficienti per il controllo di parametri di qualità e di sicurezza della produzione agroalimentare.

Abbiamo realizzato biosensori e piattaforme biosensoristiche per l'analisi di componenti e contaminanti agroalimentari e/o ambientali.

# Scheda: 
33

Nuovi ligandi del recettore di chemochine CXCR4, importante bersaglio terapeutico e biomarker per tumori primari con elevata tendenza a metastatizzare, con ulteriori possibili applicazioni nel trapianto autologo di cellule staminali emopoietiche, nella prevenzione dell'infezione da HIV e nella terapia delle ustioni.

Due distinte strategie, perseguite con metodologie e partnership differenti hanno prodotto due categorie di ligandi:

# Scheda: 
36

E’ stata sviluppata una metodologia semplice, efficace e relativamente economica, che utilizza la β-ciclodestrina (βCD), cicloeptaamilosio commerciale, quale matrice naturale per l’inclusione di composti ad attività insetticida e fungicida di origine sintetica e naturale.

# Scheda: 
49

Il software messo a punto, basato su un pacchetto di computer graphics 3D molto sofisticato, permette la visualizzazione di molecole, anche molto complesse quali le proteine, con una tecnica innovativa e molto efficace.

Infatti, basando i calcoli su dati scientifici ottenuti da database internazionali, ed utilizzando formule complesse e rigorose, con BioBlender è possibile visualizzare fenomeni biologici a livello atomico, e al tempo stesso con una forte capacità comunicativa.

# Scheda: 
64

I funghi micorrizici arbuscolari (AMF) sono endosimbionti della radice noti per le loro proprietà biofertilizzanti sfruttate in agricoltura.

La maggior parte dei produttori di inoculi biofertilizzanti presenti sul mercato commercializza prodotti basati su un ristrettissimo numero di specie AMF, che talvolta possono risultare inefficienti.

Il nostro gruppo ha messo a punto una tecnologia in grado di formulare inoculi biofertilizzanti ad hoc per specifiche colture e nicchie ambientali.

# Scheda: 
65

La nostra applicazione ha come scopo l’individuazione in leguminose di un nuovo meccanismo (unprecedented) di resistenza ad un nematode cisticolo il quale notoriamente causa gravi perdite di raccolto.

La tecnologia prevede l’utilizzo delle Next Generation Sequence (NGS) per l’individuazione di due single nucleotide polymorphisms (SNPs) funzionali; tali SNPs, determinando la modifica di due amminoacidi, alterano la funzionalità dell’enzima che causa l’insorgenza di una resistenza al nematode in oggetto.