You are here

Titolo della tecnologia:

Nanogel insulino-coniugati come possibile terapia per la Malattia di Alzheimer

Italian
# Scheda: 
107
Data Sottomissione: 
12/2016
Descrizione della tecnologia 

La tecnologia prevede la costruzione di nanogels a cui vengono legate molecole di insulina (NGIn) da utilizzare nella terapia della malattia di Alzheimer. Uno degli aspetti più innovativi di NGIn è nella progettazione e produzione del nanocarrier. I nanogels prodotti sono nanoparticelle polimeriche idrofile, leggermente reticolate e ricche di gruppi funzionali, di dimensioni controllate (circa 80 nm). Sono stati ottenuti da soluzioni acquose di polivinilpirrolidone (PVP), polimero idrosolubile comunemente utilizzato come eccipiente di formulazioni farmaceutiche, mediante irraggiamento con radiazioni ionizzanti. In particolare, le soluzioni acquose di PVP sono state imbottigliate e irradiate con acceleratori di elettroni (electron ebeam) comunemente utilizzati per la sterilizzazione di dispositivi biomedicali. Sono state definite le condizioni di processo che garantiscono il controllo delle dimensioni, del grado di reticolazione e l’introduzione di gruppi funzionali nella nanoparticella che sono poi utilizzati per l’ancoraggio (coniugazione) del/dei farmaco/i. Il processo produttivo del nanogel è interamente “water-based”, non richiede catalizzatori o tensioattivi, quindi rende agevole il processo di purificazione; (ii) garantisce rese elevate; (iii) conferisce sterilità e stabilità al prodotto; (iv) è facilmente trasferibile su scala industriale. Il nanocarrier sviluppato permette al farmaco (insulina) di raggiungere il cervello in dosi maggiori rispetto a quello libero, proteggendolo da fenomeni di degradazione ad opera di proteasi endogene. Questo comporta un aumento dell’attività dell’insulina sull’organo target non solo in termini di attività biologica ma anche in termini di tempo d’azione. Il nanocarrier può essere completato coniugando molecole direzionanti, antiossidanti che possono rafforzare l’effetto terapeutico. Il nuovo nanocarrier può essere oggetto di brevetto. Poichè NGIns è idrosolubile, la formulazione è adatta per la produzione di uno spray nasale.

Caratteristiche e Vantaggi 

The principal innovative aspects are:

1) the e-beam processing is an easy and reproducible technique that permits to obtain high-yield in sterility conditions (essential points for an industrial scale production in biomedical field);

2) versatility and multifunctionality of the developed nanoparticles especially for biomedical applications;

3) originality due to the absence on the pharmaceutical market of a system that permits the delivery of the insulin to the brain;

4) administration through an intranasal spray that permits the delivery of the protein to the brain thus bypassing the systemic route e its undesirable side effects.

This kind of pharmaceutical formulation is not yet present on the market

Stadio di sviluppo della tecnologia/prodotto 
TRL: 
5
Tecnologia brevettabile 
Si
Proprietà Intellettuale
Tecnologia Brevettata: 
No
Pubblicità della tecnologia
Pubblicata: 
Si
Licensing out: 
Si
Validazione tecnologica/Dimostrazione
Validazione Interna: 
Si
Validazioni Caratteristiche funzionali
Esistenza di un prototipo: 
Si
Informazioni significative
Esistono informazioni significative e verificabili su 
Posizionamento nel mercato 
Tecnologia trasferibile al mercato
Tecnologia trasferibile al mercato: 
Quasi - Necessità di ulteriori sviluppi della ricerca

Accordo per ulteriori Progetti di Ricerca Industriali e Innovazione Tecnlogica