You are here

FARMACO: Reagenti per la diagnostica per immagini

# Scheda: 
78

Il polimero può essere sintetizzato in maniera controllata per ottenere, oltre che catene di lunghezza predeterminata e con una estrema variabilità nella costituzione monomerica, una funzionalizzazione mirata alle estremità per legare agenti terapeutici e diagnostici (traccianti) assieme ad agenti di targeting (ad es. mAb, biotina, ac. Folico, peptide RGD…). In questa veste il polimero fungerebbe da linker.

# Scheda: 
42

L’endomicroscopio laser confocale (CLE) con l’infusione endovenosa di fluoresceina consente la visualizzazione in vivo, in tempo reale e in modo non invasivo della mucosa gastrointestinale con un ingrandimento di circa 1000X (“biopsia virtuale”).

La generazione di una sonda nella quale un anticorpo anti-CCDC6 sia fuso alla fluoresceina ci consentirà di riconoscere l’ACF, la lesione preneoplastica della mucosa del colon, più precocemente individuabile.

# Scheda: 
39

La tecnologia da noi sviluppata ed utilizzata, si basa sulle proprietà chimiche del frammento molecolare [99mTcN(PNP)]2+ (PNP= difosfinammina) ed è stata efficientemente applicata alla sintesi di complessi asimmetrici del tipo [99mTcN(YZ)(PNP)]+/0 (YZ = ditiocarbammati; cisteino derivati) utili allo sviluppo di radiofarmaci per la diagnosi SPECT di perfusione e target specifica.

I vantaggi nell’impiego di questa tecnologia sono: