You are here

Titolo della tecnologia:

Sviluppo di un protocollo/kit per la detection simultanea di biomarkers di RNA in cellule in co

Italian
# Scheda: 
92
Data Sottomissione: 
03/2014
Descrizione della tecnologia 

Lo sviluppo di un protocollo/kit di ampio utilizzo che consenta la detection simultanea di varie specie di RNA su diversi tipi cellulari è di grande impatto sia nel campo della ricerca di base che applicata, quali ricerca sulle cellule staminali e differenziamento, neurobiologia, identificazione di cellule cancerose, analisi di non coding RNA.

Tale strumento consente di individuare le cellule che esprimono simultaneamente più marcatori specifici di RNA durante processi di differenziamento, degenerazione, infiammazione, crescita tumorale, permettendo quindi di monitorare direttamente sulle singole cellule alterazioni dell’espressione, oltrechè consentire di valutare l’efficacia dei trattamenti sul rescue del fenotipo cellulare patologico.

Il nostro team sta sviluppando un protocollo che consenta la simultanea rivelazione di due/tre biomarkers di RNA su cellule in coltura, partendo dal protocollo da noi ottimizzato per embrioni di topo. Lo sviluppo del nuovo protocollo/kit prevede la valutazione dell’impatto di specifici parametri critici sugli output dell’esperimento allo scopo di identificare in modo chiaro e veloce le condizioni ottimali in termini di efficacia ed efficienza.

Attualmente stiamo ottimizzando la detection dell’espressione di vari biomarkers su cellule staminali indifferenziate ed in seguito a differenziamento neurale e cardiaco, in modo sia da identificare specifici tipi cellulari, che da studiare il pattern di espressione spazio-temporale durante il differenziamento di nuovi RNA.

Si prevedono anche test comparati usando tipi cellulari diversi in modo da validare il protocollo/kit sia su progenitori che su cellule terminalmente differenziate, sia in sospensione che in adesione.

A tal fine il nostro approccio si avvale sin dalla fase di progettazione delle metodologie della Qualità in un’ottica di ricerca orientata fin dalle sue fasi iniziali al Technology Transfer.

Caratteristiche e Vantaggi 

Sebbene l’ibridazione in situ RNA-RNA sia utilizzata già da tempo, su cellule in coltura è ancora poco efficace, in termini di sensibilità, riproducibilità e robustezza dei dati o economicamente costosa.

Il nostro goal è mettere a punto un protocollo/kit di facile ed ampio utilizzo, applicabile a differenti contesti cellulari e il cui costo possa essere competitivo. Proponiamo un approccio innovativo e già orientato al Technology Transfer basato sull’applicazione delle metodologie di Qualità quali il DoE (Design of Experiment) e la FMEA (Failure modes and effects analysis), entrambi ancora poco utilizzati nel campo della ricerca.

Il DoE consente di valutare in contemporanea l’effetto delle singole variabili sul risultato dell’esperimento e di trovare in tempi ridotti le condizioni migliori rispetto ad un’ampia gamma di condizioni testate.

La FMEA analizza le cause di errore o di difetto di un processo, in modo da minimizzare i rischi che il protocollo non dia il risultato atteso e di aumentarne l’efficienza. L’utilizzo di tali metodiche già dalle prime fasi dell’ottimizzazione del protocollo, ne consente un più efficiente e veloce trasferimento alla industria per una successiva fase produttiva.

Mercato di riferimento 
Stadio di sviluppo della tecnologia/prodotto 
TRL: 
3
Tecnologia brevettabile 
Si
Proprietà Intellettuale
Tecnologia Brevettata: 
No
Pubblicità della tecnologia
Pubblicata: 
No
In fase di pubblicazione: 
No
Licensing out: 
No
Validazione tecnologica/Dimostrazione
Validazione Interna: 
No
Validazione esterna: 
No
Validazioni Caratteristiche funzionali
Esistenza di un prototipo: 
No
Informazioni significative
Esistono informazioni significative e verificabili su 
Tecnologia trasferibile al mercato
Tecnologia trasferibile al mercato: 
Quasi - Necessità di ulteriori sviluppi della ricerca

Accordo per ulteriori Progetti di Ricerca Industriali e Innovazione Tecnlogica